Alcuni tipi di carboidrati sono sani e utili per la salute mentre altri, se consumati con eccessiva frequenza e in grandi quantità, fanno aumentare il rischio di sviluppare diabete e coronaropatie.

I carboidrati si trovano principalmente in questi alimenti:

  • frutta,

  • verdura,

  • pane, cereali e prodotti a base di cereali,

  • latte e prodotti caseari,

  • alimenti con aggiunta di zuccheri (ad esempio torte, biscotti e bevande dolcificate).

Tra gli alimenti sani e ricchi di carboidrati troviamo

  • quelli ricchi di fibre alimentari come i cereali integrali,

  • quelli senza aggiunta di zuccheri.

Che cosa dire, però, di quegli alimenti ricchi di carboidrati semplici, come le bevande gasate e le caramelle, che contengono molti zuccheri aggiunti? Si tratta in questo caso di alimenti ricchi di calorie, che però non apportano sostanze nutritive alla vostra dieta (calorie vuote).

Non fatevi trarre in inganno, quindi, dalle affermazioni che si sentono un po’ ovunque relative alla pericolosità dei carboidrati: sono e rimangono una parte fondamentale di una dieta sana, perché in grado di fornire all’organismo la benzina necessaria per l’attività fisica e per il corretto funzionamento degli organi.

Le migliori fonti di carboidrati (frutta, verdura, legumi e cereali integrali) forniscono inoltre le vitamine, i minerali e le fibre essenziali, nonché molti importanti fitonutrienti.

È passato molto tempo dal momento in cui alla domanda: “Che cosa mi consiglia di mangiare?” tutti i medici e i dietologi rispondevano meccanicamente: “Con i carboidrati può andare sul sicuro”.

Ora sappiamo che i carboidrati, il cardine della maggior parte delle diete, non sono tutti “buoni”, né d’altra parte tutti “cattivi”.

In realtà, se è vero che i carboidrati facilmente digeribili contenuti nel pane bianco, nel riso bianco, nella pasta sfoglia, nelle bibite zuccherate e in altri alimenti conservati, possono far aumentare di peso e interferire con il dimagrimento, è altrettanto vero che i cereali integrali, i legumi, la frutta, la verdura e le altre fonti di carboidrati hanno un effetto opposto: permettono a chi li consuma di rimanere in buona salute.

Il nostro organismo usa infatti i carboidrati per sintetizzare il glucosio, cioè la “benzina” che ci dà energia e ci permette di funzionare; può usarlo immediatamente, oppure immagazzinarlo nel fegato e nei muscoli in attesa dell’utilizzo.

SOIA SECCA, 37G/100G

  • 410 Calorie presenti in 100g di soia

  • 22% da carboidrati

  • 42% da grassi

  • 36% da proteine

PINOLI 32G/100G

  • 595 Calorie presenti in 100g di pinoli

  • 2.5% da carboidrati

  • 76% da grassi

  • 21.5% da proteine

TONNO FRESCO 21.5G/100G

  • 160 Calorie presenti in 100g di tonno fresco

  • 0% da carboidrati

  • 46% da grassi

  • 54% da proteine

SALMONE FRESCO 18.5G/100G

  • 185 Calorie presenti in 100g di salmone fresco

  • 2% da carboidrati

  • 58% da grassi

  • 40% da proteine

GRANA, 34 G/100G

  • 390 Calorie presenti in 100g di grana

  • 2% da carboidrati

  • 64% da grassi

  • 34% da proteine

PETTO DI POLLO (COTTO) 30G/100G

  • 130 Calorie presenti in 100g di petto di pollo

  • 0% da carboidrati

  • 6% da grassi

  • 94% da proteine

FILETTO DI MANZO 20.5G/100G

  • 127 Calorie presenti in 100g di filetto di manzo

  • 0% da carboidrati

  • 35% da grassi

  • 65% da proteine

MERLUZZO O NASELLO 17G/100G

  • 71 Calorie presenti in 100g di merluzzo o nasello

  • 0.5% da carboidrati

  • 4% da grassi

  • 95.5% da proteine

BRESAOLA 32G/100G

  • 150 Calorie presenti in 100g di bresaola

  • 0% da carboidrati

  • 15% da grassi

  • 85% da proteine

FAGIOLI SECCHI 24G/100G

  • 290 Calorie presenti in 100g di fagioli secchi

  • 61% da carboidrati

  • 6% da grassi

  • 33% da proteine

FIOCCHI DI LATTE 20G/100G

  • 270 Calorie presenti in 100g di fiocchi di latte

  • 1% da carboidrati

  • 68% da grassi

  • 31% da proteine

UOVA DI GALLINA (ALBUMI) 11G/100G

  • 43 Calorie presenti in 100g di albumi d’uova di gallina

  • 0.5% da carboidrati

  • 0% da grassi

  • 99.5% da proteine

Herbalife consiglia: prima di iniziare qualsiasi programma di controllo del peso è consigliabile consultare un medico. Un programma equilibrato per il controllo del peso deve essere impiegato nell’ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano ed una attività fisica regolare.